Scegliere un fornitore: deve avere queste caratteristiche

Molto spesso, mi viene detto che tra tutti i criteri per scegliere un fornitore, il prezzo sia la variabile che viene presa in considerazione. Ma sei davvero sicuro che il prezzo sia l’unico elemento da prendere in considerazione? Il prezzo ha la sua importanza, ovviamente, ma ti garantisco che ci sono molti altri criteri da tenere in considerazione; criteri che poi ti faciliteranno – e di molto – nel lavoro. Vuoi scoprire quali sono? Bene! allora questo articolo è quello che fa al tuo caso.

Foto di TeroVesalainen

Scegliere un fornitore in base ai marchi che tratta

Questo è un principio basilare: devi scegliere un fornitore in base ai marchi che può offrirti. Ciò vale sia nel caso in cui ti dovessi interfacciare direttamente con un’azienda sia nel caso ti dovessi interfacciare con un distributore che tratta più marchi.

Prima di tutto bisogna aver ben chiaro quali sono i marchi che hai deciso di trattare nel tuo negozio. Decidere i marchi è fondamentale e la scelta di questi dipende, prima di ogni altra cosa, alla categoria di clientela al quale hai deciso di rivolgerti. Questo è un passaggio fondamentale

Una volta che hai stabilito i marchi che vuoi trattare, è il momento ricercare i fornitori che trattano tali marchi. A seconda dei casi ti troverai a doverti interfacciare con distributori multipara e direttamente con le aziende produttrici di tali marchi.

Compara tra di loro i fornitori di uno stesso prodotto

Una volta stabiliti i marchi che vuoi vendere nel negozio di bici che gestisci, isola tutti i marchi uno ad uno e trova i fornitori che li trattano. A questo punto potrai iniziare a fare un lavoro comparativo.

Cosa vuol dire fare un lavoro comparativo? È molto semplice: metti a confronto, a parità di prodotto, cosa può offrirti questo o quel fornitore. E con ciò mi riferisco al prezzo, ma anche a tutti i servizi accessori che possono far parte del pacchetto.

Quale, tra quelli presenti nella lista, ti fornirà un supporto migliore nel post-vendita? Quale fornitore organizza dei corsi di aggiornamento sui prodotti che ti permettono di aumentare le tue conoscenze in merito? Quali ti forniranno del materiale marketing che potrai utilizzare nelle tue campagne marketing?

Questi sono tutti elementi che devono essere messi a confronto, a parità di prodotto. Alla lunga, ti forniranno un risparmio di tempo – e quindi di soldi – non indifferente, e renderanno a te più semplice e più efficace la gestione del negozio.

Confronta i prezzi, ma ricorda che il prezzo non è tutto

Come dicevo nell’introduzione, il prezzo non è tutto. Spesso, quando ci si trova a dover scegliere un fornitore, tendiamo ad affidarci a quello che ci offre il medesimo prodotto ad un costo minore per noi; ovviamente per garantirci poi un margine di profitto più alto.

Ma è davvero il prezzo l’unica variabile che dobbiamo prendere in considerazione? A questa domanda mi sento di rispondere con una certa facilità: no. Pur essendo una variabile importante, il prezzo non deve essere il solo elemento preso in considerazione quando si tratta di scegliere un fornitore.

Le situazioni vanno valutate caso per caso, però mi sento di dire che bisogna comparare i diversi “pacchetti”, e non i singoli prodotti. Quando valuti i diversi fornitori devi valutare il valore complessivo offerto.

Molto spesso qualche euro in più si rivela il più bell’investimento che tu possa fare. Quei pochi euro in più si trasformeranno molto presto in una gestione più professionale ed efficiente dell’intero rapporto. Tu ne trarrai sicuramente beneficio in quanto molte operazioni ti risulteranno più semplici, e tutto ciò ti permetterà di offrire un migliore servizio ai tuoi clienti che, a sua volta, si tradurrà in maggiori entrate. Non male, no?

Considera i servizi offerti

Assistenza tecnica, flessibilità nei programmi d’acquisto e rapidità nella consegna. Ma non solo: materiale marketing, corsi di formazione e velocità nella fornitura. Questi sono tutti elementi con i quali ti confronti quando gestisci un negozio di bici.

Quando si tratta di scegliere un fornitore, questi elementi vanno tenuti in considerazione. Assolutamente! Ti agevoleranno poi nella gestione quotidiana del tuo business, rendendo il tuo lavoro al contempo più facile, più efficiente e soprattutto più efficace.

Assistenza tecnica

Un tuo cliente ha un problema con un prodotto che tu gli ha venduto? L’assistenza tecnica è fondamentale. E’ fondamentale la preparazione e la professionalità del fornitore con il quale ti interfaccerai.

Quindi, nel selezionare un fornitore, informati su questo aspetto. Chiedi al tuo commerciale di riferimento come l’azienda che esso rappresenta si comporta. Indaga, in rete o chiedendo pareri ad altri negozi, come questo fornitore o quell’altro sono soliti a comportarsi, e scegli chi garantisce un servizio professionale, efficiente e veloce!

Solitamente, e mi pare ovvio, chi fornisce servizi migliori ha tariffe un po’ più alte. Ed è giusto che sia così: il valore si paga! Ma ricorda: allo stesso tempo il valore puoi rivenderlo. Non ostinarti a combattere la guerra dei prezzi: rischieresti di intavolare una guerra persa in partenza.

La flessibilità nei programmi d’acquisto: un elemento importante nello scegliere un fornitore

Il programma di acquisto per la stagione futura di solito si fa con i fornitori delle biciclette; ma mi è capitato anche di trattare piani d’acquisto anche con altre tipologie di merci. Fare una previsione su cosa venderai nell’arco di un anno, è complicato. Soprattutto se non hai uno storico.

Come dicevo, alcuni fornitori lavorano con programmi d’acquisto rigidi. Ciò che ordini/compri in fase di programmazione, tale è e tale rimane. Non puoi aggiungere nulla nel corso dell’anno, così come non puoi togliere niente.

Con alcuni fornitori, c’è la possibilità di acquistare su richiesta. Fermo restando che la merce è molto più semplice venderla se ce l’hai in negozio, questa può essere una buona opportunità per tenere sotto controllo gli investimenti stagionali.

Per ultimi ci sono i fornitori che permettono un mix delle prime due: a programmi di acquisto stagionali, affiancano la possibilità di acquistare anche separatamente.

Quando devi scegliere un fornitore, valuta la velocità di consegna

Con Amazon tutti possiamo ricevere qualsiasi cosa nel giro di un paio di giorni. In certi casi, dal momento dell’ordine a quello della ricezione passano meno di 12 ore. Non credo serva aggiungere altro sulla centralità che l’immediatezza ricopre nell’atto di acquisto.

Lo voglio, e lo voglio subito. Nel momento in cui un cliente ti chiede qualcosa che non hai disponibile, cosa fai? Devi ordinarlo! E cosa succede se gli prospetti un tempo d’attesa troppo lungo? La mia esperienza mi suggerisce che il cliente tituba, desiste; prende tempo ed esce dal negozio. In quesi casi so già come va a finire: comprerà lo stesso articolo online.

Sono certo del fatto che questa sia una situazione che è capitata anche a te. Più volte. Come porvi rimedio? Semplice, devi circondarti di fornitori con una logistica efficiente, in grado di fornirti qualsiasi prodotto nell’arco di 24/48H. Non è una plus: è essenziale. Non scordarlo!

Il supporto nelle attività di marketing non ha prezzo

Hai un sito? Hai una pagina Facebook? Hai un profilo Instagram? Ovviamente – spero – di si. Sai benissimo quanto sia importante la presenza online, e sai benissimo quanto sia importante attirare l’attenzione dei tuoi clienti.

Produrre contenuti è essenziale. Testi, video oppure fotografie di qualità sono essenziali per popolare i tuoi spazi online, ma sono molto dispendiosi da produrre; soprattutto in termini di tempo. Per giunta, è ancora già difficile creare contenuti di qualità.

Per quanto mi riguarda, improvvisarsi hideomaker o fotografi o copywriter è una delle peggior scelte. Molta spesa (in termini di tempo e quindi di soldi) poca resa (in termini di risultati). Quando ti appresti a scegliere un fornitore, chiedi in fase di trattativa, quali sono i materiali che potrà fornirti.

Sicuramente collaboreranno con fotografi ed atleti professionisti creando contenuti molto belli. Chiedi se ti metteranno a disposizione del materiale che tu potrai riutilizzare nel tuo sito o nei tuoi canali social. Appariranno subito molto più ordinati e professionali e ti permetteranno di distinguerti; oltre che di risparmiare ore preziose!

Scegli un fornitore che organizzi corsi di formazione

Per vendere, devi conoscere il tuo prodotto. Questa è una regola alla quale non si sfugge. Studiare ed aggiornarsi sulle novità è richiede molte risorse in termini di tempo, soprattutto se devi anche occuparti di recuperare le informazioni. Scegliere un fornitori che organizzi corsi di aggiornamento ti farà risparmiare molto tempo, ed avrai sempre informazioni precise.

Conoscere a fondo i prodotti che tratti ti farà sentire più a tuo agio quando dovrai descriverli ai clienti. Allo stesso tempo la tua autorevolezza – e quindi la tua affidabilità – agli occhi dei clienti aumenterà quando si troveranno di fronte ad una persona competente, preparata che sa rispondere in modo preciso alle domande che decideranno di porre.

I corsi di aggiornamento saranno utili anche in fase di manutenzione. I componenti sono sempre più precisi e la tecnologia fa passi da gigante. Conoscere i prodotti in modo preciso è fondamentale. Scegliere un fornitore che organizzi corsi di formazione in questo senso rappresenta un gran vantaggio. In tutti i sensi.

Concludendo

Sarò breve nelle conclusioni: quando si tratta di scegliere un fornitore devi prendere in esame tutte queste possibilità. Sarà difficile che un fornitore possa primeggiare in tutte, ma ti posso garantire che ci sono fornitori molto competenti e professionali che ne rispettano molti di questi.

Ad ogni modo, quello che ti consiglio di fare è fare è individuare le tue priorità. Cosa è più importante per te? Cosa pensi che possa ti possa essere più utile per il tuo negozio di bici? Non esiste una gerarchia precisa: dipende tutto dal peso specifico che tu dai ad ogni elemento.

Considera il fornitore come parte della squadra

Personalmente io non ho una gerarchia precisa e fissa alla quale mi affido per scegliere un fornitore. Io faccio molto affidamento all’esperienza e alla sensibilità che ho sviluppato nel corso degli anni.

Tra tutti gli elementi di cui ho parlato in questo articolo, ti posso garantire che l’elemento prezzo è l’ultima cosa che prendo in considerazione. Per me è molto più importante il valore che mi viene offerto complessivamente. Spesso 5 o 6 euro di differenza sono ben investiti, perché giustificati da un supporto più professionale ed efficiente.

Quando mi appresto a scegliere un fornitore il mio approccio è pari a quello che avrei se dovessi assumere un nuovo membro del mio team. Per me un fornitore è parte della mia stessa azienda e do molta importanza al valore umano delle persone con le quali mi interfaccio.

Assumeresti una persona non competente solo perché accetta di farsi pagare uno stipendio minimo? Oppure assumeresti un collaboratore non disposto a supportarti nelle attività di marketing del negozio che gestisci? Non credo. Quindi, per quanto mi riguarda, devono essere questi i parametri che ti guidano nello scegliere un fornitore.


Spero che questo articolo ti abbia aiutato e ti abbia fornito spunti utili di lavoro. Se hai qualche domanda a riguardo, rispondi sotto a questo post, oppure contattami mandando una mail!

Chiudi il menu